Centro Prenotazioni Traghetti del Mediterraneo


Il trasporto degli animali domestici sui traghetti, i cambiamenti radicali degli ultimi anni

27 maggio 2015

 

Chiunque desideri portare con se il proprio amico a quattro zampe durante le vacanze e ha scelto come meta del viaggio un’isola o una località costiera, si domanda come funziona il trasporto degli animali domestici a bordo delle navi. In questo approfondimento troverete tutto quello che c’è da sapere sull’argomento.

Partendo dal presupposto che su tutti i traghetti e tutti gli aliscafi è consentito il trasporto di animali domestici, ma che su nessuno è consentito l’imbarco di animali esotici da compagnia, in questo speciale vogliamo fornire indicazioni e informazioni di base sulle condizioni di trasporto e sulle possibilità di viaggio e di sistemazione sulle varie linee.

Innanzitutto è necessario sapere che ogni animale domestico deve essere inserito nel biglietto con gli altri passeggeri, deve cioè possedere’ un regolare e valido titolo di viaggio. Alcune compagnie di navigazione prevedono il pagamento di una tariffa per il trasporto degli animali, altre li imbarcano gratuitamente ma anche in questi casi devono essere inseriti nei biglietti.
Tutte le compagnie di navigazione, per la tutela della salute e della sicurezza di tutti i passeggeri, richiedono che i cani abbiano il libretto d’iscrizione all’anagrafe canina, che in generale tutti gli animali domestici siano muniti della certificazione veterinaria di buono stato di salute e che abbiano eseguito tutte le principali vaccinazioni e profilassi. Per le tratte internazionali è inoltre richiesto il “passaporto sanitario internazionale”. Senza questi documenti potrebbe essere negato loro l’imbarco. Per alcune destinazioni è inoltre richiesta la vaccinazione antirabbica e dato che le disposizioni internazionali variano continuamente, vi consigliamo di rivolgervi al vostro veterinario, che vi saprà consigliare al meglio. Per lo sbarco a Malta è inoltre richiesta una visita generale da parte di un veterinario maltese da eseguire all’arrivo a La Valletta, che va prenotata prima della partenza.
Nutrimento, cura ed igiene degli animali durante il viaggio sono a cura dei proprietari, quindi è consigliato portare con sé le ciotole, il cibo e la paletta per raccogliere i bisogni, la nave può fornire l’acqua.

Date queste informazioni essenziali, è necessario operare una distinzione tra rotte brevi e rotte medio/lunghe.
 

Rotte a breve raggio (percorrenza inferiore alle 4 ore)

E’ utile sapere che le rotte a breve raggio (es. Elba, Ischia, Tremiti, Ponza, Stretto di Messina etc..) vengono coperte solo con partenze in orari diurni e spesso, data la brevità del viaggio, non prevedono la sistemazione in cabina. I nostri amici a quattro zampe dunque, sempre al guinzaglio, muniti di museruola e sotto la vigilanza dei proprietari, possono accedere a qualsiasi area comune sui ponti interni e sui ponti all’aperto dei traghetti, fatta eccezione per le aree adibite alla ristorazione. Va precisato che l’imbarco sugli aliscafi è consentito unicamente ad animali di piccola taglia. Sebbene sia possibile lasciare gli animali nel proprio veicolo in garage, è altamente sconsigliato perché non c’è climatizzazione e le temperature possono essere molto alte, inoltre è vietato accedervi durante tutta la navigazione.
 

Rotte a medio/lungo raggio (percorrenza superiore alle 4 ore)

Sulle rotte a medio/lungo raggio, sia con partenze diurne che notturne, vale tutto quello che è stabilito in linea generale per le rotte a breve raggio in termini di documenti e di cura degli animali durante la traversata. In più ci sono le possibilità di sistemazione: canili e gattili di bordo e, gradita novità degli ultimi 2 anni, le cabine con accesso animali.

  • Come funziona la sistemazione nel canile/gattile di bordo: ogni animale presente sul biglietto ha automaticamente uno spazio apposito riservato nel canile/gattile di bordo, qualora la nave ne sia provvista. I gattili/canili di bordo, in genere, sono collocati sul ponte esterno della nave in una zona all’aperto ma coperta e consistono in 2 o più file di gabbie metalliche sovrapposte. Gli animali di grossa taglia vengono sistemati nelle file più basse. In genere non viene operata alcuna distinzione nell'assegnazione del posto tra cani ed altri animali, quindi il vostro amico si potrebbe trovare vicino un animale non della stessa specie.
    Durante la traversata potrete far visita ai vostri amici a quattro zampe ed accudirli in ogni loro necessità. I cani potranno essere portati in giro, muniti di guinzaglio e museruola, condotti nelle aree loro riservate per l'espletamento dei loro bisogni ma non introdotti nelle aree interne della nave riservate ai passeggeri (in genere le aree ristorazione). I gatti e gli altri piccoli animali dovranno essere collocati negli appositi trasportini (non forniti dalla nave) e potranno stare insieme ai proprietari ovunque ad esclusione delle aree riservate ai soli passeggeri.
    Sulle navi sprovviste di canili/gattili, gli animali potranno seguire il proprietario in ogni spostamento a bordo.
    Sulle tratte internazionali alcune compagnie hanno pochi spazi dedicati agli animali e, una volta esauriti, non sarà più consentito inserirli sul biglietto. In questo caso conviene non rischiare di andare al porto e vedersi rifiutato l'imbarco, e' preferibile cambiare data di partenza.
     
  • Come funziona la sistemazione in cabina riservata con accesso animali: da due anni a questa parte, per venire incontro all’evoluzione che ha interessato l’accoglienza degli animali in moltissime strutture sia private che pubbliche, alcune compagnie marittima che operano sul medio/lungo raggio si sono dotate di particolari cabine che si differenziano da quelle tradizionali per la pavimentazione in linoleum anziché in moquette. Queste cabine possono essere riservate da chi viaggia con animali al seguito perché consentono l’accesso a cani, gatti e altri animali domestici. Proprio come tutte le altre tipologie di sistemazioni, possono essere acquistate on line su Traghettilines selezionando la scelta “cabina con accesso animali” in fase di prenotazione. Al momento dell'ingresso in nave, sulla banchina o alla reception, vi verrà assegnata la cabina prenotata dove potrete portare il vostro animale che potrà essere lasciato anche da solo, ammesso che non disturbi gli altri passeggeri.
    Il numero delle cabine con accesso animali è limitato, ne è pertanto altamente consigliata la prenotazione con anticipo.
    Nello specifico le compagnie che attualmente hanno dotato le proprie navi di cabine con accesso animali sono Tirrenia, Moby Lines, GNV, Corsica Sardinia Ferries, Anek Lines, Minoan Lines. Attualmente dunque, i vostri amici a quattro zampe possono viaggiare sempre al vostro fianco sui traghetti per la Sardegna, la Sicilia, la Grecia, la Corsica, Barcellona, il Marocco e la Tunisia.
     

Questo approfondimento contiene tutte le informazioni utili per il trasporto degli animali sulle navi, ma se volete informazioni più dettagliate e specifiche per il vostro viaggio, potete sempre contattarci!

<< Torna indietro