Viaggio in traghetto con l'auto: cosa c'è da sapere

imbarco motoQuali sono i dati necessari per effettuare la prenotazione di un viaggio con auto al seguito? E come avviene la procedura di imbarco dei veicoli? Queste sono le domande principali che ogni passeggero si pone quando si appresta ad acquistare il biglietto per il proprio viaggio in traghetto.

Prima della prenotazione è opportuno informarsi su eventuali limitazioni di sbarco che possono interessare determinate isole. Alcuni esempi sono costituiti dalle Isole Eolie ed Egadi, per le quali il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha decretato una regolamentazione degli afflussi della circolazione. Anche per quanto riguarda l’Isola di Ischia vige il divieto di sbarco ai veicoli intestati a persone o società con sede in Campania e/o condotti da passeggeri residenti nella regione.

Nell’eventualità in cui si debba effettuare una tratta internazionale è obbligatorio disporre di tutti i documenti originali del veicolo mentre per i mezzi a noleggio è necessario esporre il contratto di locazione e la copia della carta di circolazione. Chiunque debba espatriare con un’autovettura intestata a terzi è tenuto a farsi rilasciare la “delega a condurre”, ossia una certificazione autenticata che serve a dimostrare alle autorità doganali che il veicolo non è rubato o esportato illegalmente.

Durante la prenotazione è necessario inserire tutti i dati richiesti dalla compagnia di navigazione selezionata quali marca e modello dell’autovettura e il numero di targa. In mancanza di tali informazioni è possibile inserire solo la lunghezza e l’altezza del mezzo, ad esempio quando il veicolo che intendiamo inserire nella prenotazione è noleggiato e quindi non disponiamo di tutte le specifiche. Un accorgimento essenziale è quello di indicare le dimensioni “fuori tutto” ossia la lunghezza e l’altezza del veicolo comprensive di eventuali portapacchi, ganci, staffe, box, bauli e portabici. Questi dati sono indispensabili per calcolare le dimensioni del veicolo e verificare la disponibilità garage.  

I veicoli alimentati a GPL devono essere segnalati al momento della prenotazione, poiché saranno parcheggiati in un’area apposita del garage nave. È necessario, inoltre, presentarsi agli imbarchi con il serbatoio vuoto o chiuso, utilizzando il carburante alternativo.

Nell’eventualità in cui si renda necessaria una sostituzione di veicolo successivamente all’acquisto dei biglietti, è obbligatorio richiedere la modifica del ticket: tutti i dati riportati su di esso, infatti, dovranno coincidere con il veicolo al momento dell’imbarco.

Al momento dell’imbarco ogni auto sarà imbarcata dal solo conducente nel rispetto delle normative di sicurezza S.O.L.A.S. (Safety Of Life At Sea). Durante la navigazione è severamente vietato, per motivi di sicurezza, recarsi in garage per cui è essenziale portare con sé tutto il necessario per il viaggio. Tutti gli altri accompagnatori dovranno salire a bordo a piedi. È altresì proibito lasciare all’interno dei veicoli in garage gli animali, che dovranno invece salire a bordo della nave insieme ai padroni e potranno rimanere all’interno delle zone adibite.

Fondamentale è seguire le istruzioni dello staff all’imbarco, poiché il corretto posizionamento dei carichi nello spazio garage garantisce la stabilità del vettore e la sicurezza dei passeggeri.

 

Di primaria importanza è inoltre rispettare i limiti di tempo per la presentazione all’imbarco imposti dalle diverse società marittime.  Nella maggior parte di casi questo limite è fissato a 2 ore prima della partenza per tutti coloro che devono effettuare una tratta nazionale con auto al seguito, mentre i passeggeri con caravan o camper sono tenuti a presentarsi agli imbarchi con almeno 3 ore di anticipo. Per i viaggi extra-Schengen o con destinazione Albania generalmente l’anticipo richiesto è di 4 ore, indipendentemente dalla tipologia di veicolo.  Seguire tali direttive è indispensabile per non vedersi negato l’imbarco e invalidato il biglietto, poiché il ritardo alla procedura di check-in comporta l’annullamento della prenotazione. Inoltre, presentarsi al porto con il dovuto anticipo, permette al personale di bordo di effettuare le procedure d’imbarco nei tempi previsti e consente al vettore di partire in orario. Tutte le informazioni relative all’imbarco dei veicoli sono disponibili all’interno delle “Condizioni Generali di Trasporto” che variano in base alla società di navigazione, utile documento da visionare sempre e comunque prima della partenza.