COVID-19, viaggiare sicuri
1Seleziona il collegamento da/per
2Seleziona le tratte
3Seleziona le date del viaggio
4Seleziona passeggeri e veicolo Seleziona passeggeri e veicolo per l'andata
5Seleziona passeggeri e veicolo per il ritorno
Numero passeggeri:
fino a 11 anni

Le età si esprimono in anni già compiuti al momento del viaggio


Animali domestici:

Seleziona i passeggeri

Adulti oltre 12 anni
Bambini da 4 a 11 anni
Neonati fino a 3 anni

Animali domestici

Normativa per i residenti in Campania
05 Aprile al 31 ottobre 2020 e' vietato il trasporto e la circolazione sull'isola degli autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori, appartenenti a persone residenti nel territorio della Regione Campania o condotti da persone residenti sul territorio della Regione Campania.

Non hai scelto la tipologia di veicolo
Hai un veicolo?
quantità:

VOTO MEDIO: 98/5 Basato su 20668 recensioni
Pollice su recensioni
Il 98% dei nostri clienti consiglia il nostro servizio agli amici.

 

COVID-19, viaggiare sicuri

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dall'inizio dell'emergenza sanitaria da Covid-19, ha adottato una serie di misure per regolamentare la mobilità delle persone.

In prossimità delle vacanze estive dunque, è bene conoscere le disposizioni ministeriali nell'ambito del trasporto marittimo ed essere informati sui viaggi in traghetto.

Nello specifico, tutte le Compagnie di Navigazione, sono tenute a rispettare il protocollo per il contenimento della diffusione del COVID-19 al fine di tutelare la salute dei lavoratori a bordo e dei passeggeri trasportati:

  • In fase di imbarco, oltre al mantenimento del distanziamento sociale, è necessario indossare la mascherina che dovrà essere mantenuta per tutta la durata del viaggio negli ambienti chiusi e nelle aree pubbliche, ad eccezione quindi delle cabine ad uso esclusivo e dei ponti esterni.
  • Tutti i locali pubblici sono sanificati dal personale addetto, e per favorire il rispetto del distanziamento, ogni spazio è contrassegnato da apposita segnaletica per garantire il rispetto della misure cautelative, con accessi contingentati negli spazi comuni, nelle zone poltrone e nei locali di ristorazione.
  • In fase di sbarco, con lo scopo di evitare qualsiasi forma assembramento, il personale di bordo si adopererà affinché tutti i passeggeri possano defluire rispettando il distanziamento sociale. Per questo motivo, le procedure di sbarco potrebbero essere rallentate e richiedere una tempistica leggermente maggiore rispetto a quella abituale.
  • Le aree giochi dedicate ai più piccoli sono chiuse e non accessibili.
  • Per affrontare una traversata più serena ed un viaggio in maggior confort, laddove possibile, è consigliata la prenotazione di sistemazioni riservate come poltrone o cabine.
  • Per evitare assembramenti presso le biglietterie, è sempre suggerita la prenotazione online, in modo da potersi dirigere direttamente all’imbarco senza affrontare file intermedie.
  • Ricordiamo che il distanziamento sociale da rispettare resta quello previsto dal decreto ministeriale, ovvero 1mt.

Spostamenti entro i confini nazionali:

Dal 3 giugno è possibile viaggiare oltre i confini regionali – anche per turismo - seppur con alcune procedure da seguire per determinate destinazioni:

Sardegna: l’ipotesi del “passaporto sanitario” non è entrata in vigore, quindi tutti i passeggeri possono raggiungere la Sardegna previo la compilazione di un semplice questionario epidemiologo di auto-segnalazione predisposto sul sito della Regione Sardegna oppure scaricando l’App “Sardegna Sicura”.

Sicilia e Isole: chiunque faccia ingresso in Sicilia, se non residente nell’Isola o ivi domiciliato. deve registrarsi sul sito Sicilia Sicura all’indirizzo siciliasicura.costruiresalute.it. La Regione ha già reso disponibile l’app che anche le compagnie di navigazione, come gli altri vettori e le strutture ricettive (anche a carattere extralberghiero) sono obbligate a promuovere. La registrazione è obbligatoria per i non residenti e non domiciliati che arriveranno in Sicilia tra l’8 giugno e il 30 settembre 2020.

Isole della Campania: seppur per viaggiare in Campania non siano necessarie ulteriori misure cautelative, se non quelle generali, l’accesso alle Isole (Ischia, Capri e Procida) è regolamentato da alcune condizioni aggiuntive:

  • Obbligo di prenotare il servizio marittimo almeno 24 ore prima della partenza
  • Obbligo di presentarsi all’imbarco almeno 1h prima della partenza indicata sul biglietto
  • Obbligo di sottoporsi a rilevazione della temperatura durante l’imbarco

Arcipelago Toscano: l’accesso alle Isole Toscane prevede le medesime normative ministeriali attuate a livello nazionale, ragion per cui è possibile raggiungere l’Isola d’Elba, l’Isola del Giglio e Capraia senza ulteriori disposizioni.

Lazio – Isole Pontine: per raggiungere le Isole Pontine non sono stati indette misure differenti da quelle ministeriali. Potrebbero essere richiesti controlli della temperatura con il termoscanner al momento del check-in.

Puglia – Isole Tremiti: nessuna ulteriore disposizione oltre alle disposizioni ministeriali.

In ogni modo, prima di mettersi in viaggio, raccomandiamo ai viaggiatori di informarsi tramite i canali ufficiali delle singole Regioni e del Ministero.

Viaggi in traghetto all’estero:

Differentemente dai viaggi interni, per gli spostamenti oltre confine è bene restare aggiornati sull’evolversi della situazione nei singoli Paesi esteri.

Al momento la Spagna (comprese Isole Canarie e Baleari) limita tutti i flussi di viaggiatori dall’estero con previsione di riaprire le porte ai turisti a partire dal primo luglio.

La Grecia ha riaperto le frontiere ma non per l’Italia fino a data da destinarsi, mentre la Croazia consente l’accesso solo a fronte di una prenotazione alberghiera che attesti la permanenza nel Paese.

Tutti gli altri Paesi appartenenti all’UE invece, a partire dal 3 giugno consentono ai cittadini UE di accedervi liberamente, ad esclusione della Francia (compresa la Corsica) che richiede ai cittadini italiani un’autocertificazione e la dichiarazione di assenza di sintomi da Covid-19.

Malta al momento continua a bloccare qualsiasi collegamento marittimo per tutti i passeggeri italiani, ad eccezione del trasporto merci che viene svolto con l’adozione di particolari cautele per tutti i trasportatori.

Suggeriamo di aggiornarsi comunque tramite i canali ufficiali dei singoli Paesi.

Per le destinazioni del Nord Africa invece, quali Tunisia, Algeria e Marocco, è bene rivolgersi all’Ambasciata Italiana del Paese interessato in attesa di comunicazioni ufficiali dagli organi legislativi.