Il porto di Napoli
1Seleziona il collegamento da/per
2Seleziona le tratte
3Seleziona le date del viaggio
4Seleziona passeggeri e veicolo Seleziona passeggeri e veicolo per l'andata
5Seleziona passeggeri e veicolo per il ritorno
Numero passeggeri:
fino a 11 anni

Le età si esprimono in anni già compiuti al momento del viaggio


Animali domestici:

Seleziona i passeggeri

Adulti oltre 12 anni
Bambini da 4 a 11 anni
Neonati fino a 3 anni

Animali domestici

Normativa per i residenti in Campania
14 Aprile al 31 ottobre 2019 e' vietato il trasporto e la circolazione sull'isola degli autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori, appartenenti a persone residenti nel territorio della Regione Campania o condotti da persone residenti sul territorio della Regione Campania.

Non hai scelto la tipologia di veicolo
quantità:

VOTO MEDIO: 4,79/5 Basato su 17749 recensioni
Pollice su recensioni
Il 98% dei nostri clienti consiglia il nostro servizio agli amici.

 

Il Porto di Napoli: tutto ciò che c'è da sapere su imbarchi e partenze

porto di Napoli Il porto di Napoli è situato nel pieno centro della città, a pochi minuti di distanza dalla stazione dei treni e dal casello autostradale e a soli 15 km dall’Aeroporto Internazionale di Capodichino, collegato al terminal traghetti tramite un servizio autobus. La sua posizione permette a tutti i turisti in transito di raggiungere agevolmente le maggiori attrattive del capoluogo partenopeo, quali il Castello Maschio Angioino, Palazzo Reale, la Galleria Umberto I, Piazza del Plebiscito e la funicolare che raggiunge il Vomero.

Il porto ha avuto fin da subito un ruolo principale nel Mediterraneo. La sua fondazione si colloca nel IX secolo a.C  durante la colonizzazione greca; in seguito lo scalo ebbe una crescita esponenziale in epoca romana, ma fu soprattutto sotto il re Carlo I d’Angiò che il porto si ampliò, arricchendosi di edifici e servizi.

Oggi il porto di Napoli ospita circa 7 mila passeggeri l’anno, che si imbarcano per le isole del Golfo e per le isole maggiori, ai quali si aggiungono i “crocieristi”.  Le destinazioni raggiungibili da questo scalo sono la Sardegna, la Sicilia, le Isole Eolie, Ischia, Procida e Capri.

L’Autorità Portuale di Napoli ha suddiviso il traffico dei mezzi veloci (aliscafi) dai traghetti, pertanto il porto si sviluppa in diversi attracchi:

il molo Angioino ospita la Stazione Marittima e il terminal crociere;

il molo Beverello è sede degli arrivi e delle partenze dei mezzi veloci e accoglie i passeggeri delle compagnie Caremar, Alilauro, NLG, Snav e Liberty Lines.  Al molo Beverello è consentito l’accesso esclusivamente pedonale;

il molo Mergellina, che dista circa 20 minuti dal molo Beverello, è un’altra area dedicata agli aliscafi delle compagnie Alilauro, Snav e Liberty Lines;

Calata Porta Massa è invece il settore dal quale partono e arrivano i traghetti delle compagnie Medmar, Caremar, NLG e Grandi Navi Veloci. In questo molo è ubicata una Nuova Stazione Marittima, inaugurata nel 2007 dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, dotata di molti servizi tra cui sale d’attesa, biglietterie, negozi, banche, bar e farmacie. L’accesso per i pedoni è consentito dal Varco Immacolatella Vecchia e dal Varco Pisacane. Per i veicoli privati dal varco Pisacane e dal Varco Bausan; 

il molo Immacolatella Vecchia e il molo Calata Piliero sono gli approdi da cui partono e arrivano i traghetti per le isole maggiori, collegamenti gestiti dalle compagnie Tirrenia e TTTLines.  

Un altro scalo molto utilizzato dai passeggeri in viaggio verso Ischia e Procida è il porto di Pozzuoli, distante circa 45 minuti da Napoli, che offre ai suoi utenti comode sale d’attesa, snack bar, accoglienti ristoranti ed internet cafè. Larea del porto di fronte agli imbarchi traghetto dispone di ampi spazi per parcheggi e punti di sosta taxi.  Il porto di Pozzuoli è una valida alternativa al porto di Napoli, soprattutto per coloro che provengono da Nord, poiché permette di evitare il traffico della città.

Si evince pertanto quanto sia fondamentale prestare massima attenzione, in fase di prenotazione, alla tipologia di vettore e alla compagnia scelta, in modo da orientarsi verso il molo designato per la propria partenza.